5 ottobre – Inaugurazione archivio

Dal 5 ottobre 2020 i locali di Via Avesella 5/A, da cinquant’anni teatro delle attività di collettivi, comitati, associazioni e periodici della sinistra extraparlamentare, si trasformano in un archivio aperto alle attività di ricercatori e militanti desiderosi di consultare ed utilizzare i testi, i documenti, i materiali grafici e fotografici raccolti in anni e anni nelle stanze della storica sede.
Via Avesella si trasforma in archivio per costituirsi in memoria collettiva, strumento necessario alla preservazione di una storia passata e alla costruzione di una futura. La necessità dell’estensione della pratica della conservazione della propria memoria storica si deve accompagnare a quella dell’auto-narrazione dal basso degli eventi e delle stagioni che hanno politicamente scosso la città di Bologna e non solo.
Come hanno dimostrato le fortissime mobilitazioni di Black Lives Matter negli Stati Uniti e la loro eco in Europa – basti pensare al caso delle statue abbattute – la storia è e sarà sempre un terreno di conflitto in cui è necessario battersi. Per costruire un discorso di cui armarsi politicamente crediamo che sia fondamentale la pratica dell’archiviazione come quella della produzione storiografica. E allora vogliamo inaugurare il nuovo Archivio dei Movimenti Sociali “Via Avesella” interrogandoci proprio sul ruolo degli archivi, ed in particolare degli archivi di movimento, in questo scontro. Come luoghi storicamente deputati all’”ordinamento” possono muoversi in direzione contraria all’ordine prestabilito? Come gli archivi di movimento possono muoversi per contribuire nella maniera più efficace alla creazione di un discorso storico dal basso che possa essere di supporto ai movimenti sociali dell’oggi? Come il loro ruolo può andare a contrapporsi all’ “archivistica istituzionale”? Ne parleremo presso lo spazio dell’Archivio “Via Avesella” giovedì 7 ottobre con:
Centro di documentazione “Lorusso-Giuliani” – Vag 61
Archivio della nuova sinistra “Marco Pezzi”
Zapruder – Storie in movimento
L’evento sarà svolto nel pieno rispetto della salute collettiva, invitiamo perciò tutt_ a collaborare all’autotutela propria e degli altri.